Informazioni sulla diagnosi

Sensore della massa dell'aria con uscita frequenza

Controllo e valori di prova

Come si controllano i sensori digitali della massa dell'aria? E per quale motivo la misurazione dei sensori della massa dell'aria con un multimetro non funziona? 

Veicoli: CITROEN, FORD, PEUGEOT

Prodotto: Sensore della massa dell’aria

Modelli con motore diesel da 1,6 l
CITROEN Berlingo, C2, C3, C4, C5, Jumpy, Xsara Picasso (HDi)
FORD Fiesta, Focus, Fusion (TDCi)
PEUGEOT Expert, Partner, 1007, 206, 207, 307, 308, 407 (HDi)

Pierburg n.: 7.28342.06.0
Ricambio per: 7.28342.04.0

O.E. n.*: 9650010780; 1232096; 1255117; 3M5A12B579BA; 3M5A12B579BB; Y60113215; 1920GV; 30774680

*I numeri di riferimento elencati servono solo a scopi di confronto e non vanno indicati nelle fatture rilasciate al consumatore finale.

Contestazioni possibili:

  • Fumo nero
  • Scarsità di potenza
  • Funzionamento d'emergenza
  • Codice di errore P0100 … P0104

Queste contestazioni possono indicare un sensore della massa dell'aria difettoso.

In questo sensore della massa dell'aria la corrente di masse d'aria misurata viene emessa come segnale rettangolare a modulazione di frequenza.
Per il controllo è quindi necessario un oscilloscopio o un multimetro con campo di misura della frequenza.

Un sensore di temperatura integrato rileva la temperatura dell'aria di aspirazione. Quest'ultima può essere misurata sotto forma di resistenza elettrica con un ohmmetro o un multimetro disponibile in
commercio.

Controllo dell'alimentazione di tensione

Ausili:
Oscilloscopio o relativa funzione di un tester motore o multimetro

  • Estrarre il connettore a spina dal sensore della massa dell'aria.
  • Collegare il multimetro o l'oscilloscopio al pin 4 e al pin 2 del cavo di collegamento (campo di misura "volt").
  • Inserire l'accensione.
    Valore nominale: tensione di bordo (>11 V)

Controllo del sensore di temperatura

Ausili:
Multimetro o tester motore, termometro, ausilio adatto per generare calore, per es. fon ad aria calda

  • Con l'ausilio di un tester motore controllare i valori effettivi della temperatura dell'aria di aspirazione memorizzati nella centralina di gestione motore.
    Valore nominale: temperatura dell'aria ambiente

In alternativa:

  • Estrarre il connettore a spina dal sensore della massa dell'aria.
  • Collegare il multimetro al pin 1 e alla massa (2) del sensore della massa dell'aria (campo di misura "resistenza").
  • Con l'ausilio di un fon ad aria calda e del termometro regolare i vari punti di controllo.

Esempio:
0 °C - 5846 Ω / 25 °C - 2000 Ω / 40 °C - 1128 Ω / 60 °C -  564 Ω / 120 °C - 103 Ω

Controllo della corrente di masse d'aria

Ausili:
Oscilloscopio o relativa funzione di un tester motore

  • Il sensore della massa dell'aria può rimanere montato. Il connettore a spina deve rimanere inserito.

Poiché in officina non sono disponibili metodi per determinare la massa d'aria effettivamente utilizzata come riferimento, il valore di misurazione funge da grandezza ausiliaria a motore fermo (cioè con massa d'aria = 0).

  • Inserire l'accensione. Non avviare il motore.
  • Misurare la frequenza tra il pin 2 e il pin 5.
    Valore nominale: 5000 ±10 Hz
  • La tensione del segnale del sensore deve essere pari a ca. 12 V. Si tratta del valore superiore del segnale rettangolare nella figura dell'oscilloscopio.
  • Avviare il motore.
  • Azionare il pedale dell'acceleratore.
  • La frequenza deve ora diminuire. In altre parole, la curva nell'oscilloscopio si allunga ulteriormente.

In alcuni tester motore che dispongono di un oscilloscopio è possibile aprire in dissolvenza un segnale di
riferimento. Il segnale di riferimento mostra l'andamento della tensione al minimo. Entrambe le curve al
minimo devono essere pressoché congruenti.

Questo potrebbe interessarvi